Benvenuto, Ospite
Nome utente: Password: Ricordami
Si discute della normativa e di casi pratici di lavoro.

ARGOMENTO: AQE

AQE 12/02/2016 17:45 #27

Salve, sto redigendo una S.C.I.A. per intervento di manutenzione straordinaria su palazzina condominiale di una decina di appartamenti disposti su due livelli oltre un piano terra adibito ad attivita' commerciali.
L' intervento consiste nell'esecuzione in esterno di cappotto termico sulle pareti di facciata, solamente sui due livelli residenziali abitativi (escluso quindi il piano terra commerciale).
L'intervento rientrerebbe nella tipologia delle "riqualificazioni energetiche" ai sensi del art. 2 comma 1 lettera l-vicies ter del d.Lvo 192/05 di cui al paragrafo 1.4.2 dell'Alleg. 1 (artt. 3-4) del Decreto sui requisiti minimi.
Posto che ciascuna Unita' Immobiliare nell'edificio dispone di impianto autonomo, ha geometrie esposizioni proprie, distinte dalle altre,
come dovrei redigere l' AQE di Fine Lavori ? un AQE per ciascuna unita ? ;
Ma poi, è necessario approntare l' AQE (come sembrerebbe dall' art. 8 comma 2 anche per le riqualificazioni in genere) , pur trattandosi di intervento su porzione dell'intero involucro, non basterebbe l'asseverazione di conformita' ?
Grazie mille per l'attenzione.
un saluto.
massimo.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

AQE 28/04/2016 18:17 #28

  • Andrea Bez
  • Avatar di Andrea Bez
  • OFFLINE
  • Membro GFTA
  • Messaggi: 2
  • Karma: 0
Buongiorno Massimo,
a mio parere sono necessarie sia l'AQE (come prescritto dal 192/05) che la relazione tecnica (come previsto dall'allegato 2 del DM 26/06/2015 - Relazioni tecniche di progetto).

Per quanto riguarda il numero di tali documenti da produrre, avendo precisato che ogni unità immobiliare dispone di impianto autonomo direi che ne serve una per ciascuna unità.

Spero di essere stato d'aiuto anche se con tempistiche non proprio celeri!
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.
Tempo creazione pagina: 0.309 secondi